parrocchia di Sant'Anna 1886 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Como. La chiesa di Santa Maria di Piatta, dedicata in seguito a Sant'Anna, Ŕ attestata dal calendario delle stazioni capitolari della collegiata di Bormio giÓ nel 1402 (Visita Archinti 1614-1615, note; Xeres, Antonioli 1996). Fu consacrata il 22 settembre 1469 da Paganino, vescovo di Olgun e delegato del vescovo di Como Branda Castiglioni. In questa occasione fu conferito il diritto di patronato della stessa ai vicini di Piatta e di Gotrosio. Nella contrada di Piatta esisteva la chiesa dedicata ai Santi Pietro, Marcellino ed Erasmo in localitÓ Poira, attestata nel 1316 nell'inventario dei beni dell'abbazia di Sant'Abbondio (Visita Archinti 1614-1615, note).
Nel 1675 Piatta non aveva ancora un sacerdote residente, ma era servita da un canonico del capitolo di Bormio e per tale motivo si determin˛ la costruzione di una abitazione per il beneficiale. Divenne vicecura con decreto del 29 settembre 1718 (Xeres, Antonioli 1996). Secondo le note del Monti invece sarebbe stata eretta vicecura nell'anno 1717, ad opera del vescovo Giuseppe Olgiati (Visita Ninguarda 1589-1593, note).
La chiesa di Sant'Anna di Piatta Ŕ attestata alla fine del XVIII secolo come viceparrocchia nella pieve e vicariato di Bormio (Ecclesiae collegiatae 1794).
Alla fine del XVIII secolo Piatta (definita parrocchia) era retta da un vicecurato. Il giuspatronato del beneficio vicecurato era della rispettiva vicinanza. Lo stato attivo del beneficio vicecurato era di lire 325, lo stato passivo era rappresentato dalla cura d'anime e da lire 52. Il numero delle anime era 276 (Quesiti Amministrazione Adda e Oglio, 1798). Fu eretta parrocchia con decreto 17 novembre 1886 del vescovo Pietro Carsana (decreto 17 novembre 1886) (Registri protocollo diocesi di Como 1886). Il territorio fu smembrato da Bormio (Visita Ninguarda 1589-1593, note).
Nel 1892, anno della visita pastorale del vescovo Andrea Ferrari, la rendita netta del beneficio parrocchiale era di lire 582.58. Entro i confini della parrocchia di Piatta, di nomina dei capifamiglia, esistevano la chiesa filiale dei Santi Pietro, Erasmo e Marcellino e l'oratorio della Beata Vergine del Soccorso. Nella chiesa parrocchiale di Sant'Anna si avevano le confraternite del Santissimo Sacramento, sia maschile che femminile, canonicamente eretta, del Santissimo Rosario di Maria Vergine, dei Terziari Francescani. Il numero dei parrocchiani era 502 (Visita Ferrari, Vicariato di Bormio).
Nel corso del XX secolo, la parrocchia di Piatta Ŕ sempre stata compresa nel vicariato foraneo di Bormio, fino al decreto 29 gennaio 1968, mediante il quale furono istituite le zone pastorali nella diocesi di Como; in seguito fu assegnata alla zona pastorale XV della Valtellina Superiore e al vicariato di Bormio (decreto 29 gennaio 1968) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1968). Con il decreto 10 aprile 1984 fu inclusa nel vicariato A della Valtellina Superiore (decreto 10 aprile 1984) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1984).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Alessandra Baretta ]