parrocchia di San Gottardo 1624 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Como. Fu eretta il 21 luglio 1624 dal vescovo Desiderio Scaglia, con territorio smembrato da Montagna (Xeres, Antonioli 1996); essa era di nomina comunale (Visita Ninguarda 1589-1593, note).
La chiesa di San Gottardo di Spriana Ť attestata alla fine del XVIII secolo come parrocchiale nella pieve e vicariato di Tresivio e Ponte (Ecclesiae collegiatae 1794). La parrocchia di Spriana, appartenente alla pieve e vicariato di Tresivio e Ponte, passÚ tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo al vicariato di Montagna, quindi, nel corso del XIX secolo, al vicariato di Sondrio.
Nel 1893, anno della visita pastorale del vescovo Andrea Ferrari, la rendita netta del beneficio parrocchiale era di lire 975. Entro i confini della parrocchia di Spriana, di nomina comunale, si avevano gli oratori di Sant'Antonio di Padova e della Beata Vergine Maria sotto il titolo di Madre della Speranza. Nella chiesa parrocchiale di San Gottardo di Spriana si avevano due confraternite del Santissimo Sacramento, una maschile e l'altra femminile. Il numero dei parrocchiani era 950 (Visita Ferrari, Vicariato di Sondrio).
Compresa nel vicariato di Tresivio e Ponte, passÚ nel corso del XIX secolo alla pieve di Sondrio, alla quale rimase attribuita fino al decreto 29 gennaio 1968 (decreto 29 gennaio 1968) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1968); in seguito fu inclusa nella zona pastorale XIII della Media Valtellina e nel vicariato di Sondrio. Con decreto 10 aprile 1984 fu inclusa nel vicariato B della Media Valtellina (decreto 10 aprile 1984) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1984).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Alessandra Baretta ]