monastero di San Marino sec. IX - 1281

Monastero benedettino femminile.
La prima attestazione documentaria del monastero benedettino di San Marino di Pavia, denominato anche dei Santi Marino e Leone, risale al 14 ottobre 881 in un diploma imperiale di Carlo III (MGH, Karoli III diplomata, 1937, 42; Hudson 1987, p. 295). Nei secoli centrali del medioevo (IX-XII) il monastero riceve numerose donazioni imperiali e diplomi di immunitÓ e conferma dei propri beni da parte degli imperatori Ugo, Enrico IV e Federico I (Majocchi 2003, pp. 23, 36, 74). Nel diploma imperiale di Federico I del 20 aprile 1155 il monastero risulta possedere beni a Lecco e Bergamo, e terre a Ottobiano (MGH, Friderici I diplomata 1152-1158, 100). Nel 1281 il monastero di San Marino viene soppresso e l'edificio concesso ai frati domenicani (Forzatti Golia 2002, p. 362).

ultima modifica: 12/06/2006

[ Piero Majocchi ]