priorato di San Maiolo 967 - 1564

Priorato cluniacense maschile.
Il priorato cluniacense di San Maiolo di Pavia viene fondato nel 967 dal nobile pavese Gandulfo con la denominazione di Santa Maria Cella Aurea; dalla morte dell'abate di Cluny Maiolo il monastero muta la denominazione in San Maiolo; nel 982 il monastero viene riformato e dotato dall'imperatore Ottone II (Hudson 1987, p. 297). Nel diploma imperiale di conferma di diritti e possessi di Ottone II del 22 aprile 982 risulta che il monastero possiede beni a Scaldasole, Ferrera e Arena Po (MGH, Ottonis II diplomata). Nel 1214 il monastero conta otto monaci, nel 1344 tredici, mentre nel 1469 ne risultano quattro; il monastero dal 1380 viene dato in commenda (Forzatti Golia 2002, pp. 390-394). Nel 1564 il monastero di San Maiolo viene soppresso e le rendite unite a quelle del Collegio Borromeo; nel 1566 l'edificio viene concesso ai somaschi (Tolomelli 1998, p. 243).

ultima modifica: 12/12/2005

[ Piero Majocchi ]