convento di San Giovanni in Conca 1531 - 1782

Convento maschile dei carmelitani osservanti, situato in Porta Romana della cittÓ di Milano.
Nel 1531 i carmelitani osservanti della congregazione mantovana ottennero dal duca Francesco II Sforza di potersi trasferire all'interno delle mura, presso la chiesa di San Giovanni in Conca, presso la quale costruirono un nuovo convento, in sostituzione di quello di San Giovanni Battista (Cattaneo 1961, p. 645, Poidomani 2000, p. 478). Nel 1532 Clemente VII conferm˛ la donazione del convento ai carmelitani (Pogliani 1985, p. 230).
Nel 1769 vi confluirono i religiosi del convento di Santa Caterina del Sasso con parte dei beni (Ordini religiosi, Carmelitani Scalzi, I).
Fu soppresso il 23 marzo 1782 in esecuzione del cesareo regio dispaccio 26 gennaio 1782 (Taccolini 2000, p. 87; Tabella monasteri soppressi, 1781-1783, cittÓ e provincia di Milano; Elenco monasteri soppressi, 1783, Stato di Milano).

ultima modifica: 12/06/2006

[ Lavinia Parziale ]