podestaria di Sermide sec. XVI - sec. XVII

Se nel 1435 il marchese di Mantova concedeva agli uomini della podesteria di Sermide di poter estrarre liberamente e senza dazi, il vino prodotto in detta giurisdizione e poterlo condurre nei vicariati mantovani, nel 1443 si precisava che la podestaria di Sermide godeva del mero e misto imperio e della “omnimoda jurisdictione” (Mantovani 1886). La presenza di un podestÓ a Sermide Ŕ confermata negli anni immediatamente seguenti alla erezione del ducato di Mantova, avvenuta nel 1530 (Mantova 1958-1963), e agli inizi del sec. XVII (Magini 1967).

ultima modifica: 27/10/2002

[ Giancarlo Cobelli ]