consiglio generale sec. XIV - 1784

Dalle risposte ai 47 quesiti della regia giunta del censimento, nel 1772 il consiglio generale della comunitÓ era costituito da tre deputati del corpo civile e sei deputati del corpo rurale. Vi erano inoltre “li deputati straordinari, che sono li primi estimati o migliori possidenti”, che avevano il “gius d’entrare nelle convocazioni straordinarie e di digagna, non tanto che in qualunque altro affare comunale”. I deputati del corpo civile e quelli del corpo rurale “d’un animo consenso invigilano all’attuale amministrazione degli affari comunali ed alla legalitÓ dei pubblici reparti dei carichi”, con la specifica che “sono separati gli affari civili dalli rurali, e cadaun d’essi corpi separatamente incombe alli propri, unendosi soltanto in consiglio ambi pelli affari straordinari e di digagna”. I deputati del corpo civile “si credano perpetui”, mentre quelli del corpo rurale rimangono in carica due anni, alla fine dei quali i deputati in scadenza nominano ognuno in consiglio “due persone abili pel successivo biennio”, formando una rosa di nominativi fra i quali il magistrato camerale di Mantova sceglie i nuovi deputati (Risposte ai 47 quesiti, 1772-1777).

ultima modifica: 13/10/2003

[ Giancarlo Cobelli ]