comitato di finanza 1797 luglio 9 - 1797 novembre 21

Il Comitato di finanza, come gli altri tre comitati consulenti (il Comitato di costituzione, il Comitato di giurisprudenza e il Comitato militare), fu istituito con legge 9 luglio 1797 d’esecuzione dell’atto costituzionale, per l’esercizio delle attribuzioni spettanti al Corpo legislativo, in attesa della sua attivazione.
Il Comitato di finanza, le cui risoluzioni, per acquistare forza di legge, dovevano essere sanzionate dal rappresentante della Repubblica francese, era formato da sei membri, i cittadini Melzi, Vandelli, Formiggine, Nicoli, Forni, Carissimi (legge 21 messidoro anno V), divenuti dodici in forza di una legge pubblicata il 20 novembre 1797, con la quale i componenti dei quattro organismi furono nuovamente nominati e venne inoltre disposto che in “assenza del generale in capo e fino alla riunione del Corpo legislativo, nei primi giorni di frimale, l’Assemblea de’ quattro Comitati, ne farÓ le funzioni” (legge 30 brumale anno VI).

ultima modifica: 19/01/2005

[ Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria - Milano ]