comune dei Corpi Santi 1816 - 1859

Nel compartimento territoriale delle province lombarde del regno Lombardo-Veneto (notificazione 12 febbraio 1816) il ricostituito comune dei Corpi Santi risulta inserito nel distretto I nella provincia di Milano. Il comune era formato dai seguenti circondari: Porta Comasina con Porta Tenaglia; Porta Nuova; Porta Orientale con Porta Tosa, Malno e Cassina delle Rottole; Porta Romana con Porta Vigentina; Porta Ticinese con Porta Lodovica e Ronchetto delle rane; Porta Vercellina con Portello del Castello.
Con dispaccio governativo 19 marzo 1821 venne approvata la sostituzione del convocato generale con il consiglio comunale (Prospetti variazioni compartimentali al 1829) e, con dispaccio governativo 23 aprile 1822, fu concesso al comune un ufficio proprio.
Quando, nel 1836, l’I.R. delegazione provinciale propose una nuova pianta del personale, il comune dei Corpi Santi aveva alle sue dipendenze: un segretario, uno scrittore, un portiere, un ingegnere d’ufficio (pianta del personale).
In seguito al successivo compartimento territoriale delle province lombarde (notificazione 1 luglio 1844) il comune rimase nel distretto I della provincia di Milano.
Nel compartimento territoriale della Lombardia (notificazione 23 giugno 1853) il comune dei Corpi Santi risulta confermato nel distretto I della provincia di Milano. La sua popolazione era formata da 36.227 abitanti.

ultima modifica: 19/10/2003

[ Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria - Milano ]