parrocchia di Santa Maria Assunta sec. XVI - [1989]

Parrocchia della diocesi di Tortona. La parrocchia di Corana attestata nel XVI secolo (Toscani 1984). Anticamente la parrocchia di Corana era retta e governata dall’abate del monastero di San Salvatore di Pavia (Visita Bandi 1891). Negli atti della visita apostolica compiuta da monsignor Ragazzoni nel 1576 e negli atti dei sinodi diocesani convocati tra XVI e XVII secolo dai vescovi di Tortona, la parrocchia di Corana risulta inclusa nella pieve di Casei. Alla fine del XVI secolo, nella chiesa parrocchiale di Corana era istituita la compagnia del Santissimo Sacramento (Sinodo Gambara 1595).
Nei sinodi diocesani tenuti negli anni 1646, 1659, 1673, la parrocchia di Corana, con il titolo dell’Assunzione della Beata Maria Vergine, era inserita nella prima regione della diocesi. Nella chiesa parrocchiale di Corana si avevano nel 1673 le compagnie del Santissimo Sacramento e della Dottrina Cristiana (Sinodo Settala 1673); nel 1746 fu eretta all’altare del Suffragio la compagnia del Suffragio (Visita Bandi 1891).
Entro i confini della parrocchia di Corana esistevano sette chiese, la vicecura di San Gregorio Taumaturgo, nella zona chiamata Ghiare, e la vicecura della Visitazione di Elisabetta, situata al Cassinotto (Stato diocesi di Tortona, 1820).
Nel 1843, anno del sinodo diocesano convocato da monsignor Negri, la parrocchia di Corana risultava appartenere al vicariato foraneo di Casei, incluso nel secondo distretto o regione della diocesi, facente capo a un vicario del vescovo (Sinodo Negri 1843). Secondo quanto si desume dagli atti della prima visita pastorale compiuta da monsignor Igino Bandi nel 1891, la parrocchia di Santa Maria Assunta, comprendendo le frazioni delle Ghiare e Cassinotto Mensa, contava parrocchiani 2300. La dote del beneficio parrocchiale era costituita da appezzamenti di terra e dalla congrua governativa. Nella chiesa parrocchiale di Corana si aveva ancora la compagnia del Suffragio. Nella parrocchia esisteva la pia associazione del Terz’Ordine di San Francesco (Visita Bandi 1891).
Negli atti del sinodo diocesano convocato nel 1898 dal vescovo Igino Bandi, la parrocchia prepositurale di Corana figura compresa nel vicariato LII di Casei Gerola, incluso nella regione XIV di Voghera, della diocesi (Sinodo Bandi 1898).
Negli anni 1974-1975 e nel 1989, la parrocchia di Santa Maria Assunta era attribuita al vicariato Padano, nella zona pastorale di Voghera (Annuario diocesi Tortona 1974-1975; Annuario diocesi Tortona 1989).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Caterina Antonioni ]