parrocchia della Beata Vergine Assunta 1576 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Vigevano; fino al 1817 appartenne alla diocesi di Pavia.
A Sairano risulterebbe attestato in un diploma dell'imperatore Ottone II del 22 novembre 977 un centro monastico (Prelini 1880); nel XIII secolo, secondo quanto riportato dal Pianzola, era eistente in luogo un beneficio di San Damiano, dipendente dai canonici del duomo di Pavia, la cui parrocchia era filiana di Sannazzaro del Bosco; distrutto il paese da una piena del Po, la popolazione di Sairano rimase soggetta per la cura pastorale alla matrice di Sannazzaro del Bosco prima, Sommo poi e Zinasco in ultimo, fino a che non venne ricreata la parrocchia il 2 dicembre 1576, mediante separazione da Zinasco; nel 1671 fu elevata a rettoria (Pianzola 1934). Il Pianzola sostiene che anticamente era attestata anche una parrocchia di Sannazzaro del Bosco, matrice delle chiese di Sairano e Zinasco, pi¨ volte coperta dal Po insieme al paese; gia nel 1162 venne distrutta in eventi bellici e pass˛ alle dipendenze dell'arcipretura di Sommo e come tale venne citata nella visita pastorale di monsignor de Fossulanis compiuta nel 1460 (Toscani 1969); nel 1671 la cura di Sannazzaro venne unita definitivamente alla parrocchia di Sairano (Pianzola 1934).
Con la bolla 17 agosto 1817 di Pio VII "Beati Petri apostoli principis" (bolla 17 agosto 1817) e con il breve 26 settembre 1817 "Cum per nostras litteras" (breve 26 settembre 1817), sempre di Pio VII, venne aggregata alla diocesi di Vigevano (Diocesi di Vigevano 1987); rimase inserita nel vicariato di Dorno (circolare Toppia 1819).
Dagli atti della visita pastorale del 1845 del vescovo di Vigevano monsignor Vincenzo Forzani, si desume che la popolazione della parrocchia dell'Assunzione della Beata Vergine, di patronato in parte privato e in parte della comunitÓ, era composta da 189 famiglie per un totale di 950 persone. Il reddito del beneficio parrocchiale assommava a circa 1.000 lire milanesi, date dalla rendita di 95 pertiche di terreno e da alcune primizie. Nel territorio parrocchiale esistevano l'oratorio privato presso la casa della famiglia Campari e una cappella dedicata alla Beata Vergine. Era inoltre presente in parrocchia la compagnia del Santissimo Sacramento (Visita Forzani 1845).
Nel 1971, la parrocchia di Sairano venne assegnata alla zona pastorale est, con decreto 6 gennaio 1971 del vescovo di Vigevano monsignor Luigi Barbero (decreto 6 gennaio 1971) (Rivista diocesana vigevanese 1971); dal 1972 vicariato di Sannazzaro, con decreto 1 gennaio 1972 del vescovo di Vigevano monsignor Mario Rossi (decreto 1 gennaio 1972) (Rivista diocesana vigevanese 1972).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Emanuele Robbioni ]