decreto 24 ottobre 1806

ContestoRegno d'Italia (1805 - 1814)
AutoritàEugenio Napoleone (dispone)
Titolo"Decreto riguardante il Magistrato delle acque e strade da esercitarsi provvisoriamente nei dipartimenti dai Consigli di Prefettura"
DateMonza, 24 ottobre 1806
Fonti bibliograficheBollettino delle leggi del Regno d'Italia. Parte III. Dal 1 settembre al 31 dicembre 1806, Milano, Dalla reale stamperia, 1806[1806]
MaterieAmministrazione periferica e locale
Abstract

Eugenio, viceré d'Italia, visto il decreto 6 maggio 1806, visto il rapporto del ministro dell'interno sentito il Consiglio di Stato, decreta che la magistratura delle acque sia provvisoriamente esercitata in tutti i dipartimenti dai consigli di prefettura con l'eventuale aggiunta di individui indicati dal direttore generale delle acque e strade.