Cassa di cottura

produzione italiana

Cassa di cottura

Descrizione

Categoria: equipaggiamento ed altri materiali

Materia e tecnica: alluminio/ fusione/ laminatura/ formatura/ rivettatura; ferro/ laminatura/ formatura

Forma: parallelepipedo

Misure: altezza 30 cm; lunghezza 43 cm; larghezza 24 cm

Cronologia: post 1900 - ante 1918

Ambito culturale: produzione italiana

Oggetto: Grossa marmitta in lamina di alluminio a forma parallelepipeda con spigoli arrotondati. Nella parte superiore posto lo sportello di carico a forma tonda munito di coperchio con sistema di bloccaggio a barra e due maniglioni laterali per il trasporto. Maniglie e meccanismi di bloccaggio sono fissati alla cassa mediante grossi rivetti.

Notizie storiche: La cassa di cottura conteneva fino a 25 razioni e la coibentazione della cassa termica poteva mantenere il pasto caldo fino a 24 ore. Questo modello di cassa di cottura, abbinato all'apposita cassa termica ad alta resa venne adottato dal Regio Esercito subito prima dell'entrata in conflitto dell'Italia, rimase in uso nei reparti fino agli anni '20.

Collocazione

Valfurva (SO), Museo Vallivo Valfurva "Mario Testorelli"

Credits

Compilazione: Bonetti, Luca (2015)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)