Ritratto di Ester Bazzoni Pasini

Corvaya Salvatore

Ritratto di Ester Bazzoni Pasini

Descrizione

Autore: Corvaya Salvatore (1872/ 1962)

Cronologia: post 1934

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 120 cm x 200 cm

Notizie storico-critiche: Ester Bazzoni, che morý a Milano il 22 dicembre1933, dispose, nel testamento olografo redatto il 10 febbraio dell'anno precedente, che all'Ospedale Maggiore spettasse un legato di cinquecentomila lire, con il quale intendeva onorare la memoria del marito, Erasmo Pasini, spentosi il 29 ottobre 1919 (cfr. inv. 540). Un ulteriore lascito di centomila lire era invece offerto alla Ca' Granda in memoria del figlio Mario (cfr. inv. 541), morto pochi mesi prima del padre in seguito ad un'epidemia contratta sul fronte dove prestava servizio come volontario della Croce Rossa. Salvatore Corvaya fu designato all'esecuzione del ritratto il 10 aprile 1934, dopo che Eugenia Majocchi Bosone, alla quale era stato commissionato il 30 gennaio, fu sollevata dall'incarico. Il dipinto finito fu accolto con parere favorevole dalla Commissione Artistica nella seduta del 18 dicembre 1934.
Tinte accese ma realistiche contraddistinguono questo lavoro di Corvaya, molto accurato e definito nei particolari. Il tappeto su cui poggia la figura della benefattrice ricorre in molti altri ritratti dell'artista: era collocato in quegli anni nello studio del pittore ed Ŕ conservato tuttora nell'abitazione della nuora.

Collocazione

Provincia di Milano

Ente sanitario proprietario: Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Credits

Compilazione: Pola, Francesca (2005)

Aggiornamento: Cassinelli, Daniele (2007); Rebora, Sergio (2007)