Ritratto di Georges Grosjean

Corvaya Salvatore

Ritratto di Georges Grosjean

Descrizione

Autore: Corvaya Salvatore (1872/ 1962)

Cronologia: post 1943

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 120 cm x 200 cm

Notizie storico-critiche: Georges Grosjean, che già in vita aveva beneficato l'Ospedale Maggiore, morendo nominò la Ca' Granda sua erede universale, con l'obbligo di alcuni legati a favore della sorella Virginia Tarcy, alla quale era unito da grande affetto. Fu Virginia a far eseguire a proprie spese e a donare alla Ca' Granda il ritratto eseguito dal Corvaya, intendendo con questo gesto onorare la memoria del fratello, scomparso il 28 giugno 1939 a Milano, che pare non avesse gradito l'esecuzione di Ida Monti (cat. n. 686). In una lettera di poco precedente la morte, datata 27 gennaio 1939, il benefattore aveva infatti vietato l'esposizione del dipinto alla tradizionale Mostra Biennale della Quadreria.
Corvaya fu designato ufficialmente il 16 ottobre 1942, su richiesta di Virginia Tarcy che informava del suo desiderio di far eseguire al pittore un nuovo ritratto del fratello. L'opera finita fu accolta senza riserve il 13 maggio 1943.
Dipinto incisivo e accurato, come sempre i lavori di Corvaya, si vale di una sensibile sfumatura di toni, che ben rendono l'ambientazione della figura all'aria aperta.

Collocazione

Provincia di Milano

Ente sanitario proprietario: Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Credits

Compilazione: Vianello, Marco (2005)

Aggiornamento: Cassinelli, Daniele (2007); Rebora, Sergio (2007)