Ritratto di Amalia Casanova

De Albertis, Sebastiano

Ritratto di Amalia Casanova

Descrizione

Identificazione: Amalia Casanova

Autore: De Albertis, Sebastiano (1828/ 1897)

Cronologia: post 1895

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 121 cm x 201 cm

Notizie storico-critiche: L'impegno per il ritratto fu assunto dal De Albertis con uno scritto del 16 marzo 1894, dal quale risulata che la benefattrice doveva "essere rappresentata in attitudine semplice e decorosa, valendosi dei documenti artistici ed uniformandosi alle indicazioni che verranno fornite". Si può supporre che col termine di "documenti artistici" ci si riferisse a un ritratto, più che a una fotografia della defunta, morta ormai da più di dieci anni, e che le altre indicazioni utili venissero dalla sorella, alla cui approvazione, infatti, il ritratto fu subordinato alla consegna. Infatti fu Savina Casanova la vera benefattrice dell'Ospedale, cui donò, in vita, un vasto stabile in via Fieno, con la clausola che venisse eseguito il ritratto in memoria della sorella Amalia.

Collocazione

Provincia di Milano

Ente sanitario proprietario: Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Credits

Compilazione: Bacuzzi, Paola (2005)

Aggiornamento: Cassinelli, Daniele (2007); Rebora, Sergio (2007)