Allegoria dell'udito

Teniers David II (maniera)

Allegoria dell'udito

Descrizione

Identificazione: Figura d'uomo che tiene all'orecchio un orologio appoggiandosi ad un banco con violino e spartito musicale

Autore: Teniers David II (maniera) (Anversa, 1610/ Bruxelles, 1690)

Ambito culturale: ambito fiammingo

Cronologia: 1700 - 1799

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tavola

Misure: 15,5 cm x 18,5 cm

Notizie storico-critiche: Il dipinto e il suo pendant (inv. n. 1265) sono riconducibili ad un imitatore di Teniers II che spesso realizzò simili opere con mezze figure. La levità della materia pittorica e il sottile tratto descrittivo indicano una collocazione cronologica già nel XVIII secolo, quando ancora Teniers costituiva un modello per gli artisti fiamminghi. L'interpretazione del soggetto come "Allegoria dell'Udito" è riconoscibile dal consueto attributo dello strumento musicale, un violino, e dallo spartito. Inoltre il personaggio è colto nel momento in cui si porta all'orecchio un orologio per ascoltarne il ticchettio.

Collezione: Collezione di dipinti della Pinacoteca del Castello Sforzesco

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Pinacoteca del Castello Sforzesco

Credits

Compilazione: Colace, Raffaella (1995); Summa, Adriana (1995); Vecchio, Stefania (1995)

Aggiornamento: Colace, Raffaella (2009); Colace, Raffaella (2015)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)