Annunciazione con volto di Cristo

Maestro di Ceneda (scuola)

Annunciazione con volto di Cristo

Descrizione

Autore: Maestro di Ceneda (scuola) (notizie sec. XV prima metÓ)

Cronologia: ca. 1430

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: tavola/ pittura a tempera; oro

Misure: 55 cm x 23 cm

Notizie storico-critiche: Si tratta di uno scomparto del Trittico Lochis. La cornice originale del XV secolo, con integrazioni nella sagoma interna, Ŕ in legno intagliato (con colonnine negli scomparti laterali), modanato, dorato a foglia e dipinto a tempera (con figurazioni) nello scomparto centrale. La tavola Ŕ citata da G. Lochis nel 1858 che scrive: "La Beata Vergine col Bambino e sei piccoli quadretti nel contorno, esprimenti fatti scritturali, con cimasa sopra la Beata Vergine. Porta il nome dell'autore". Nel 1864 l'iscrizione apocrifa sullo scomparto centrale era giÓ stata letta da G. Morelli: "Iachomello de / fior. f. - (iscrizione che mi ha l'aria di apocrifa)". L'opera Ŕ ritenuta concordemente di Lorenzo di Giacomo, noto anche come Maestro di Ceneda, collaboratore di Jacobello del Fiore, a cui sono state riferite opere giÓ attribuite a Jacobello quali l'"Incoronazione della Vergine" della Cattedrale di Ceneda oggi nelle Gallerie dell'Accademia di Venezia, il polittico di Cellino Attanasio oggi nel Museo dell'Aquila, riferito a Jacobello dal Bologna (1952), e il trittichetto del Municipio di Chioggia con la "Giustizia e Santi".

Collezione: Fondo Lochis

Collocazione

Bergamo (BG), Accademia Carrara - Museo

Credits

Compilazione: Civai, Alessandra (2010)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)