Ritratto di Antonio Ghislanzoni

Moioli Ezio

Ritratto di Antonio Ghislanzoni

Descrizione

Autore: Moioli Ezio (1902/ 1981)

Cronologia: post 1963

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su cartone

Misure: 54 x 69

Descrizione: Il personaggio Ŕ rappresentato a mezzo busto, girato di tre quarti verso sinistra, su uno sfondo scuro indistinto.

Notizie storico-critiche: Il dipinto rientra nella produzione tipica del Moioli che si dedic˛ - seppur non in modo esclusivo - al ritratto. Soprattutto a partire dagli anni sessanta, il pittore mandellese si diede alla rappresentazione di persone illustri (Cattaneo B., 2002, p. 10). Tra queste va annoverato Antonio Ghislanzoni, che, nel dipinto in esame, potrebbe facilmente confondersi con gli umili personaggi facenti parte galleria di ritratti che il l'artista "incontrava nella quieta esistenza di Olcio" (Cattaneo B., 2002, p. 11). Il Moioli deriv˛ la raffigurazione da una riproduzione fotografica che compare anche sul numero unico illustrato intitolato "Lecco e Antonio Ghislanzoni" del 19 novembre 1893, uscita in occasione dell'inaugurazione del monumento dello scrittore, eseguito da Antonio Bezzola e visibile attualmente in un'aiuola dei giardini sul lungolago (Scotti, 2003).

Collezione: Raccolta d'arte della Galleria Comunale d'Arte dei Musei Civici

Collocazione

Lecco (LC), Musei Civici di Lecco

Credits

Compilazione: Virgilio, Giovanna (2006)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).