ALLEGORIA DELLA MORTE

Zigaina Giuseppe

ALLEGORIA DELLA MORTE

Descrizione

Autore: Zigaina Giuseppe (1924/ 2001), autore

Cronologia: 19731972

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: acquerello/ carboncino/ penna biro su carta

Misure: 356 mm x 220 mm

Descrizione: A sinistra figura di cadavere con manto decorato e mandibola in decomposizione; a destra grossa ala di insetto

Notizie storico-critiche: La data di questo disegno, un 1972 corretto in 1973, lo colloca vicino ai cicli della "Visitazione", che ha inizio a partire dal 1972, e di "Dal colle di Redipuglia" (l'enorme cimitero che raccoglie le spoglie dei morti della prima guerra mondiale), del 1973.
La costruzione del disegno, con l'ala di un grosso insetto sulla destra e la figura umana collocata in verticale lungo il lato sinistro del foglio lo avvicinano in particolar modo ai disegni intitolati "Visitazione".
Il tema quello della morte e della decomposizione del corpo che, nello stesso tempo, alimento per diverse forme di vita, animali e vegetali. Gli insetti depongono le loro uova tra crani, mascelle, ossa, "simbolo della nascita di ogni cosa vivente dalla morte, dal sangue, dall'urina" (Haftman 1974).
Tutti i lavori dei cicli sopra elencati parlano "di un Friuli notturno con le ombre e le voci mormoranti della sua storia, voci che dal colle di Redipuglia raccontano il dolore della stirpe umana a intendere l'eterna ferita del mondo" (Haftman 1974).
Sull'opera grafica di Zigaina con questo genere di soggetti si veda anche Tassi 1990.

Collocazione

Milano (MI), Fondazione Davide Lajolo

Credits

Compilazione: Ciottoli Sollazzo, Nora (2004)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).