AMORINI v. Putti

Pippi Giulio detto Giulio Romano

AMORINI v. Putti

Descrizione

Autore: Pippi Giulio detto Giulio Romano (1499 ca./ 1546), disegnatore / pittore

Cronologia: post 1526 - ca. 1528

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su intonaco; stucco dorato

Misure: 220 cm x 120 cm

Notizie storico-critiche: L'unghia destra del lato settentrionale della volta Ŕ abitata da tre amorini in volo tra le nubi, che danzano tenendosi per mano. Due di essi mostrano il volto allo spettatore, il terzo Ŕ mostrato solo di spalle e allarga le braccia in direzione dei compagni, chiudendo la catena delle mani intrecciate. Le tre figure sono dipinte in forte scorcio prospettico e modellate da una luce piuttosto accesa: si distinguono, per la particolaritÓ, le ali di farfalla del putto di sinistra che, sottolinea Belluzzi, non troverebbero riscontro nel rilievo grafico della volta di Ippolito Andreasi, comparendo piuttosto nelle incisioni primo-ottocentesche di Pietro Biaggi. L'ipotesi Ŕ quindi che tali ali siano frutto di un rifacimento post-cinquecentesco ma anteriore all'inizio del XIX secolo. Non si individuano tracce di riporto del disegno sul supporto. Le misure dell'unghia non sono comprensive delle cornici in stucco dorato.

Collocazione

Mantova (MN), Museo Civico di Palazzo Te

Credits

Compilazione: Marocchi, Giulia (2011)

Aggiornamento: Pisani, Chiara (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)