AMORINI v. Putti

Pippi Giulio detto Giulio Romano

AMORINI v. Putti

Descrizione

Autore: Pippi Giulio detto Giulio Romano (1499 ca./ 1546), disegnatore / pittore

Cronologia: post 1526 - ca. 1528

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su intonaco; stucco dorato

Misure: 219 cm x 120 cm

Notizie storico-critiche: L'unghia sinistra del lato orientale della volta abitata da un putto in volo in atto di suonare un tamburello ornato da un lungo nastro plissettato. La figura, dalle belle ali brune, torce gambe e busto nello spazio, quasi simulando una caduta piuttosto che un volo sereno: possibile riscontrare questo medesimo atteggiamento di membra nella figura di Icaro dipinta nel pannello a olio su tela collocato sul soffitto della sala dei Cavalli in Palazzo Ducale a Mantova (opera condotta su disegno di Giulio Romano e attribuita dalla critica a Luca da Faenza, 1536 ca.). Nubi bianche e grigie attorniano l'amorino. Una squillante nota di colore data dal nastro fissato allo strumento musicale, le cui volute si attorcono in modo decorativo illuminate qua e l dalla luce spiovente dall'alto. Non si individuano tracce di riporto del disegno sul supporto. Le misure dell'unghia non sono comprensive delle cornici in stucco dorato.

Collocazione

Mantova (MN), Museo Civico di Palazzo Te

Credits

Compilazione: Marocchi, Giulia (2011)

Aggiornamento: Pisani, Chiara (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)