MACCHIE GUIDATE

Ruggeri Costantino

MACCHIE GUIDATE

Descrizione

Identificazione: MACCHIE GUIDATE GIALLE

Autore: Ruggeri Costantino (1925/ 2007), esecutore

Ambito culturale: ambito lombardo

Cronologia: post 1972

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: cartoncino; matita; smalto; tempera

Misure: 41 x 1 x 35

Descrizione: Sul fondo giallo chiaro e bianco, dato a spruzzo, insistono a sinistra un quadrato bianco e all'estrema destra una semicirconferenza del medesimo colore. La porzione centrale della composizione Ŕ caratterizzata da una consistente e spessa macchia di vernice nera, fatta cadere direttamente dal pennello, dalla quale parte una sottile linea chiusa. In corrispondenza delle macchie nere il giallo, dato a spry, diventa pi¨ intenso.

Notizie storico-critiche: Composizioni, create con materiali di recupero, cartoni, vetri, fili, legni, ferri, colori, che colpiscono per l'elementaritÓ di immagine, di tecniche, di materiali. Per la realizzarione Padre Costantino usava solitamente una tempera da muro chiamata "Ducotone", filo di refe, una colla trasparente specifica per vetro detta "Peligom" della ditta Pelikan.
Padre Costantino, che utilizza materie povere, asserisce: "Voglio costruire con materie povere come il pane".
Serie di n.19 composizioni su cartoncino quadrato intitolate" Macchie guidate", nere e bianche o policrome. Nelle opere policrome la vernice Ŕ data a spry, spruzzata con una bomboletta sul cartoncino di fondo, quindi lo smalto Ŕ fatto colare direttamente dal pennello.
E' un corpus di opere inedite, privo di scheda inventariale; solo una intitolata "Studio" (NSK 724 ) Ŕ dotata di scheda manoscritta M20.

Collocazione

Pavia (PV), Fondazione Frate Sole

Credits

Compilazione: Manara, Roberta (2009)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).