Vaso

Andlovitz, Guido

Vaso

Descrizione

Identificazione: figura femminile

Autore: Andlovitz, Guido (1900-1971), ceramista

Cronologia: 1925

Tipologia: ceramiche e porcellane

Materia e tecnica: terraglia

Misure: 43 cm x Ø 26 cm (intero)

Descrizione: Il vaso ha un corpo ovoidale con spalla rigonfia, corto collo cilindrico, piccola bocca e orlo arrotondato estroflesso profilato d'oro. Esso poggia su di una base a fondo piatto leggermente incavato anch'esso profilato d'oro.
La decorazione pittorica Ŕ costituita da quattro diverse scene: tre isole e uno scenario marino con un veliero a tre alberi. La prima isola Ŕ a gradoni con un sinuoso tronco di olivo e un padiglione con porta spalancata su cui vi Ŕ il cartiglio "Insula noctis". La seconda isola ha invece una figura femminile dormiente con un grande albero di melograno da cui pende un cartello con la dicitura "speculom sine macula". L'ultima isola ha anch'essa una figura femminile seduta con gambe allungate e busto eretto accanto a un albero di melograno su cui troviamo il cartello con la scritta "pulchra ut luna".
Tre cartigli accompagnano infine i gruppi figurati; "praeclara ut fons"; "electa ut sol"; "Insula diei similis a insulae noctis". Essi rimandano alle figure della bellezza citate nei testi biblici (R. Ausenda 2002, p. 156).

Notizie storico-critiche: L'opera, realizzata nel 1925, fu esposta alla "Seconda Mostra Internazionale delle Arti Decorative" di Monza nello stesso anno. In tale occasione fu acquistata per entrare nelle Civiche Raccolte del Castello Sforzesco.
Sotto la base del vaso vi Ŕ la marca verde della SocietÓ Ceramica Italiana di Laveno dominata dall'aquila ad ali spiegate e accompagnata dalle scritte " VERBANUM/STONE/SCI/LAVENO".
Il vaso fu realizzato dal giovane architetto Guido Andlovitz da poco direttore artistico della SocietÓ Ceramica. L'opera Ŕ espressione di quel processo di modernizzazione dei modelli e delle forme dell'azienda di Laveno.

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Raccolte d'Arte Applicata

Credits

Compilazione: Bertocco, Mattia Alberto (2015)

Aggiornamento: Vertechy, Alessandra (2016)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).