Vassoio

ambito pavese

Vassoio

Descrizione

Identificazione: paesaggio con architetture

Denominazione: Vassoio ellittico "a paesaggio scenografico" con tesa a rilievo

Ambito culturale: ambito pavese

Cronologia: ca. 1700 - ca. 1750

Tipologia: ceramiche e porcellane

Materia e tecnica: maiolica

Misure: 28,5 cm x 33,5 cm (Intero); 0,6 cm (altezza minima); 2,5 cm (altezza massima)

Descrizione: Vassoio a forma ellittica con cavetto poco pronunciato, larga tesa in rilievo con bordo ondulato e base apoda lievemente convessa.
Il cavetto mostra: al centro, un paesaggio scenografico con un gruppo di edifici turriti "a castelletto", in primo piano, quinte di cespugli nascenti dal perimetro e, sullo sfondo, uccellini schematici in volo su un paesaggio montuoso in blu. La tesa e il rilievo, costituito da un tralcio di fiori e foglie, sono entrambi in manganato. All'esterno, disposte a girandola, ci sono quattro piantine schematiche in manganese, che si estendono lungo tutta la superficie.

Notizie storico-critiche: Il piatto, la cui provenienza legata a Francesco Ponti, da far risalire alla produzione ceramica pavese della prima met del XVIII secolo. La realizzazione della campitura totale in manganese corrisponde a una serie limitata di esemplari; in particolare, l'utilizzo di queste forme aperte associabile ad alcuni boccali con decorazione analoga, realizzati nello stesso periodo, sempre in ambito pavese.

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Raccolte d'Arte Applicata

Credits

Compilazione: Sanson, Angela (2015)

Aggiornamento: Vertechy, Alessandra (2016)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).