Mondo Cocktail

Tra il 1970 e il 1972 Carla Cerati realizza una ricerca sui frequentatori di cocktail parties. Ne esce una corposa mostra ospitata alla Galleria Diaframma nello stesso ’72 con il titolo Mondo Cocktail. Nel 1974 l’editore di libri d’arte Amilcare Pizzi pubblica, nel n. 2 della collana di tascabili progetto immagine, di Paolo Fossati e Roberto Sambonet, 61 fotografie scelte tra quelle esposte. Sempre a Milano la stessa mostra viene interamente replicata nel 2007 a Entratalibera che edita anche il catalogo completo arricchito da nuovi testi.

Dall’introduzione dell’autrice al catalogo del 2007:

L’idea di un’indagine tra i frequentatori di cocktail-parties mi nacque per caso osservando una foto scattata alla inaugurazione del negozio di arredamento aperto a Milano da Willy Rizzo e Nucci Valsecchi. Mi ci aveva mandato l’Espresso alla ricerca di squarci di vita mondana con belle donne.
Tra le centinaia di persone che entravano e uscivano, chiedevano o accettavano champagne e noccioline salate, una bella donna c’era: non giovane ma con uno splendido, provocatorio, divertito sorriso. Vestiva una lunga cappa di lana viola e portava al collo molti giri di perle; i capelli erano raccolti in un turbante stile anni ’40; le spaccature del mantello lasciavano libere le braccia avvolte in larghe maniche a sbuffo; l’abito lungo, anch’esso viola, era quasi interamente ricamato. La signora parlava con la padrona di casa, il loro atteggiamento era confidenziale, malizioso; ad un certo punto sedettero su un letto dalla coperta di renna. Scattai alcune foto.

…la mia intenzione era gettare un’occhiata critica in quella parte della nostra società; ma mi dovetti correggere, poiché questo avrebbe lasciato supporre la presunzione di non farne parte io stessa, e invece ero come il bambino allo zoo davanti alla gabbia delle scimmie: le osserva e si diverte mentre altri lo osservano e si divertono del suo divertimento.