La pianura irrigua

Per generazioni il lavoro degli uomini intervenuto sul territorio: l’utilizzo delle acque risorgive a temperatura costante, la linea dei fontanili e i lavori per la canalizzazione hanno creato un vero e proprio sistema delle acque che ha mutato la configurazione del territorio e ha permesso lo sviluppo di coltivazioni altrimenti impossibile a queste latitudini. La marcita e la risaia sono gli elementi costitutivi del paesaggio della grande pianura alluvionale pavese, lodigiana, cremonese e mantovana caratterizzata da un’agricoltura tecnicamente avanzata per secoli e ancora oggi all’avanguardia nella razionale gestione delle risorse e nell’applicazione delle tecniche agronomiche.