Prove e scelte fotografiche

Io ho sempre odiato il cavalletto però ho dovuto usarlo quasi sempre. (R. Zabban)

La fotografia consegnata al committente è il risultato di scelte tecniche e poetiche seguite in momenti successivi del processo fotografico. Zabban già in fase di ripresa utilizza, come in alcuni casi qui mostrati, differenti esposizioni e tempi di posa, o impiega focali diverse per avere la possibilità di scegliere lo scatto migliore in un secondo momento. Queste “prove” sono state puntualmente annotate sui cartoncini che accompagnano i rispettivi negativi o addirittura sui provini stessi. L’autore lavora infatti molto sui provini a contatto che costituiscono quindi una parte importante del suo archivio; su questi ritroviamo segni e note con i quali venivano individuati i fotogrammi scelti, quelli scartati e le riquadrature da rispettare in fase di stampa.