Diafanimetro - meteorologia

SIAP Bologna

Diafanimetro - meteorologia

Descrizione

Piatto disco metallico nero installato su un'impugnatura data da un corto tubo metallico. Su una faccia il disco reca una lente per consentire l'accostamento dell'occhio e la visione. La lente è installata sul proseguimento dell'impugnatura che è ancorata al centro del disco, in modo da consentirne la rotazione. Sull'altra faccia del disco si aprono dieci fori circolari ciascuno caratterizzato da un diverso filtro ottico. Mantenendo il disco in posizione verticale, tramite l'impugnatura, e accostando l'occhio alla lente si può far ruotare il disco stesso e visionare l'ambiente di volta in volta attraverso uno dei dieci diversi filtri. Lo strumento è conservato entro una scatola in finta pelle internamente rivestita di velluto e di raso rosso e connotata da un vecchio cartellino inventariale scritto a mano.

Funzione: Misurare la trasparenza dell'atmosfera in base alla visibilità di determinati oggetti visionati attraverso filtri ottici di opacità crescente.

Notizie storiche: Presso il Villaggio Sanatoriale di Sondalo parte integrante delle cure era costituita dall'esposizione all'aria e al sole (elioterapia); per questa ragione il controllo delle condizioni climatiche era molto importante e il sanatorio si dotò di una piccola stazione meteorologica interna.

Autore: SIAP Bologna (costruttore) (1925-)

Materia e tecnica: metallo; vetro

Categoria: meteorologia

Misure: 23 cm x 13 cm x 4,5 cm (parte: custodia)

Collocazione

Provincia di Sondrio

Ente sanitario proprietario: A.S.S.T. della Valtellina e dell'Alto Lario

Credits

Compilazione: Torelli, Ilaria (2012)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)