ATC FM SOUNDS - radioricevitore - Industria, manifattura, artigianato

ATC

ATC FM SOUNDS - radioricevitore - Industria, manifattura, artigianato

Descrizione

Radio di dimensioni piccolissime con auricolare incorporato. Il radioricevitore contenuto in un astuccio in plastica nera con cuscinetto in spugna. Essendo trasparente, sono visibili i circuiti stampati interni e l'alloggio per le due pile a bottone (tipo 392) presenti nell'astuccio. Nell'astuccio si hanno un'antenna standard a lungo raggio, una sottile antenna opzionale per ricezione di stazioni locali, una clip auricolare removibile, un foglio di istruzioni. Sulla radio si hanno due tasti per la ricerca automatica delle stazioni (scan) e il reset. Sul lato sinistro si ha un interruttore a slitta per l'accensione/spegnimento e la regolazione del volume (spento/volume basso/volume alto).

Funzione: Ricezione di frequenze radio in modulazione di frequenza (FM) per l'ascolto di programmi radiofonici.

Modalità d'uso: Inserire le pile, installare l'antenna standard flessibile, far scorrere l'interruttore di accensione, premere il tasto reset, posizionare la radio nell'orecchio, premere il tasto scan finch si trova la stazione radio preferita. Usare l'antenna opzionale per stazioni locali solo in zone di forte ricezione.

Autore: ATC (progettista/ costruttore) (1980/1992)

Datazione: ca. 1980 - ca. 1992

Tipologia: microradio a transistor

Materia e tecnica: plastica; metallo

Categoria: industria, manifattura, artigianato

Misure: 1,5 cm x 2 cm x 4 cm

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Riferimenti bibliografici

Ravalico D. E. "L'apparecchio radio a transistor : a circuiti integrati, FM stereofonico, amplificazione e riproduzione BF", Milano 1986

Credits

Compilazione: Ranon, Simona (2010)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).