Opera Selectiora, quae Titianus Vecellius Cadabriensis, et Paulus calliari Veronensis invenerunt et pinxerunt

Lefebre Valentin; Campagnola Domenico

Opera Selectiora, quae Titianus Vecellius Cadabriensis, et Paulus calliari Veronensis invenerunt et pinxerunt

Descrizione

Identificazione: Paesaggio alpestre con architetture e lavandaie

Autore: Lefebre Valentin (1642/ 1680 ca.), incisore / disegnatore; Campagnola Domenico (1500/ 1564), inventore

Cronologia: 1682

Oggetto: stampa

Soggetto: paesaggio

Materia e tecnica: acquaforte

Misure: 392 mm x 270 mm (battuta della lastra); 386 mm x 260 mm (parte incisa)

Notizie storico-critiche: Malgrado l'iscrizione attribuisca l'invenzione del soggetto a Tiziano, secondo Chiari A.M. (1982, p. 116 n. 108) il prototipo della stampa Ŕ un disegno conservato al Louvre e proveniente dalla Collezione Jabach che giÓ nel 1671 veniva attribuito al Campagnola.

Collezione: Fondo Calcografico Antico e Moderno della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilazione: Brambilla, Lia (2003); Scorsetti, Monica (2003)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)