Prospettive di Roma

Canal Giovanni Antonio detto Canaletto; Brustolon Giovanni Battista

Prospettive di Roma

Descrizione

Titolo proprio: Prospectus delubri a Tito Vespasiani filio paci dicati

Identificazione: Veduta di Roma con le rovine della Basilica di Massenzio

Autore: Canal Giovanni Antonio detto Canaletto (1697/ 1768), inventore; Brustolon Giovanni Battista (1712/ 1796), incisore / disegnatore

Cronologia: 1780 - 1781

Oggetto: stampa

Soggetto: veduta

Materia e tecnica: acquaforte

Misure: 356 mm x 270 mm (Parte incisa); 377 mm x 284 mm (lastra)

Notizie storico-critiche: Dopo la morte del Canaletto (1768), gli eredi regalarono a Giovanni Battista Brustolon un album contenente disegni acquerellati con vedute di Roma (Prospettive di Roma); Brustolon decise di incidere tali disegni e il 29 settembre 1780 present˛ domanda di privilegio al Senato di Venezia. A quella data aveva giÓ eseguito tre intagli ma si apprestava a portarne avanti gli altri. In data 7 aprile 1781 il Senato concesse un privilegio ventennale; 22 sono le vedute di Roma incise dal Brustolon. Secondo Alpago-Novello (1940) esistono due stati di tali intagli: I) con titoli in latino; II) con titoli in francese e i cieli completamente rifatti; tale secondo stato sarebbe successivo alla morte del Brustolon.

Collocazione

Bergamo (BG), Accademia Carrara. Gabinetto Disegni e Stampe

Credits

Compilazione: Scorsetti, Monica (2008)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).