L'andata al Calvario

Anonimo

L'andata al Calvario

Descrizione

Identificazione: Andata al Calvario

Autore: Anonimo (secc. XV/ XVI), incisore / inventore

Ambito culturale: ambito Italia settentrionale

Cronologia: ca. 1460 - ca. 1550

Oggetto: stampa

Soggetto: sacro

Materia e tecnica: xilografia

Misure: 277 mm x 187 mm (parte figurata)

Notizie storico-critiche: La stampa Ŕ tratta da una matrice lignea di quelle appartenute alla famiglia di tipografi Soliani, attualmente conservata a Modena e di cui si conservano due esemplari anche presso i Musei Civici di Pavia (cfr. Fondo Soliani, inv. SOL.P.5690 e 5791). Rispetto a questi esemplari e a pubblicato da M. Goldoni (1986), l'esemplare Malaspina risulta di uno stato anteriore, non noto, che si differenzia in maniera evidente per la pi¨ ampia zona d'ombra nell'apertura della porta all'estrema destra, e dall'assenza del monogramma "IR" in corsivo e in controparte che risulta invece negli esemplari Soliani. Al posto di questo monogramma, nell'esemplare Malaspina figura la scritta a penna "1460/SAF", che giÓ il Malaspina, nel suo Catalogo del 1824, aveva ritenuto con tutta probabilitÓ "apocrifa od aggiuntavi". R. S˛riga, nell'inventario museale, ritiene invece il foglio una prova moderna.

Collocazione

Pavia (PV), Musei Civici di Pavia

Credits

Compilazione: Aldovini, Laura (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).