Virgilio e Mebemas

ambito italiano XVI secolo

Virgilio e Mebemas

Descrizione

Ambito culturale: ambito italiano XVI secolo

Cronologia: post 1500 - ante 1599

Oggetto: stampa colorata

Soggetto: letteratura

Materia e tecnica: silografia; acquarello

Misure: 146 mm. x 120 mm. (parte figurata)

Notizie storico-critiche: Due uomini, identificati grazie ai cartigli soprastanti come Virgilio e Maecenas, stanno in primo piano a destra di un vigneto. In secondo piano l'ingresso alle mura della città di Roma. Sullo sfondo collie con altro vigneto.

Trattasi di una pagina tagliata delle Georgiche di Virgilio, poema didascalico composto tra il 36 ed il 29 a.C. sull'agricoltura e al contempo un invito a far rifiorire i valori della civiltà contadina, sui quali si era sempre fondata la grandezza di Roma, ma che erano stati rinnegati dalle guerre civili. Ispirandosi a Le opere e i giorni di Esiodo e al De rerum natura di Lucrezio, Virgilio dedicò il poema alla natura e all'uomo, accomunati dalla dolorosa e necessaria fatica di vivere.

Collocazione

Mazzano (BS), Fondazione Giacomini Meo Fiorot - Musei Mazzucchelli. Musei Mazzucchelli

Credits

Compilazione: Simonetto, Roberta (2005)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)