« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Palazzo Olivetti
Milano (MI)

Indirizzo: Via Clerici 6 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per uffici

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi e pilastri in cemento armato
  • facciata: curtain-wall continuo in vetro e acciaio, con elementi frangisole sulla facciata del blocco centrale
  • coperture: piana non praticabile
  • serramenti: in alluminio

Cronologia:

  • progettazione: 1952 - 1954
  • esecuzione: 1952 - 1954
  • data di riferimento: 1952 - 1954

Autori:

Uso: ufficio

Condizione giuridica: proprietà privata

Descrizione

Il Palazzo Olivetti, destinato ad ospitare gli uffici milanesi della società di Ivrea, ha una planimetria a U che disegna una piccola piazza rivolta a via Clerici, sulla quale affacciano i tre corpi di fabbrica - a diversa altezza - che lo compongono. Questa scelta progettuale è determinata dalla volontà di rendere autonomo il complesso, concepito come edificio modernissimo in netto contrasto i palazzi e il tessuto urbano circostante, di matrice settecentesca. La facciata del blocco centrale è costituita da vetrate continue, schermate da lamelle frangisole orientabili che s'interrompono a livello del piano terra, in corrispondenza dell'accesso principale. A questo piano si trovano l'atrio, gli impianti di distribuzione e una vasta sala riunioni decorata da un pannello di Mattia Moreni. I piani superiori, estremamente flessibili, sono invece organizzati intorno a un corridoio di distribuzione centrale, lungo cui si aprono gli uffici che hanno pareti costituite da armadi di spessore pari a quello pilastri portanti. I passaggi comuni, pavimentati in mosaico di marmo Botticino e con passatoia in gomma nera, sono scandita dalla sequenza delle porte di accesso agli uffici, rivestite in linoleum rosso. I controsoffitti, lungo cui corrono le barre di illuminazione al neon, sono costituiti da pannelli isolanti. All'interno del palazzo sono presenti anche opere di Giovanni Pintori.

Notizie storiche

I tre architetti del Palazzo Olivetti di Milano sono anche gli autori di un altro importante progetto, la nuova sede degli uffici aziendali costruita ad Ivrea tra il 1960 e il 1963 e diventato uno dei più importanti esempi di architettura terziaria a livello europeo.

Opere d'arte

  • pannello decorativo (piano terra, salone)
    autore: Moreni Mattia
  • pannello decorativo (secondo piano, sala riunioni)
    autore: Pintori Giovanni
  • pannello decorativo (atrio)
    autore: Pintori Giovanni

Bibliografia

Domus, Espressione di un edificio. Il nuovo palazzo Olivetti a Milano, Milano 1955, n. 305, aprile, pp. 9-12

Casabella-Continuità, Milano 1955, n. 204

L'architettura. Cronache e storia, 1955, n. 1

Aloi R., Nuove architetture a Milano, Milano 1959

Pica A., Architettura moderna in Milano. Guida, Milano 1964

Celant G., Marcello Nizzoli, Milano 1968

Grandi M./ Pracchi A., Milano, guida all'architettura moderna, Bologna 1980

Gramigna G./ Mazza S., Milano. Un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, p. 265

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio