« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Edificio per abitazioni, negozi e uffici in via Gioia 1
Milano (MI)

Indirizzo: Via Melchiorre Gioia 1 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per abitazioni, negozi e uffici

Caratteri costruttivi:

  • strutture: muratura portante (basamento); travi e pilastri in cemento armato (livelli superiori)
  • facciata: marmo Bronzetto (basamento); tessere di ceramica (livelli superiori)
  • coperture: piana non praticabile
  • serramenti: in legno, con apertura a ventola

Cronologia:

  • progettazione: 1950 - 1951
  • esecuzione: 1952
  • data di riferimento: 1950 - 1952

Committenza: Giorgetti, Enrico; Giorgetti, Modesto

Autori:

Uso: abitazione/ negozio/ ufficio

Condizione giuridica: proprietà privata

Descrizione

L'edificio è un complesso composto da tre corpi di fabbrica di diversa altezza, sistemati perpendicolarmente a via Melchiorre Gioia: dei due volumi in linea, quello a due piani è pensato per negozi e piccoli alloggi di servizio alle attività commerciali; quello a sette livelli, arretrato rispetto al filo stradale, raggiunge i 24 metri di altezza e accoglie quattro appartamenti per piano che vanno da una dimensione minima di novanta metri quadri a quella massima di centoventi; la torre di dodici livelli, alta quaranta metri, è suddivisa in due appartamenti per piano distribuiti da un doppio vano che ospita ascensori veloci. Data la prossimità con il nascente Centro Direzionale, già il progetto di Lingeri prevedeva la possibilità di trasformare alcuni delle residenze nella torre in uffici. La torre ha una struttura in travi e pilastri in cemento armato ad alta resistenza, mentre i corpi più bassi sono realizzati in muratura portante. Tutte le facciate sono rivestite in marmo bronzetto lungo il basamento, che cede il passo a tessere di ceramica per la porzione superiore di ciascun fronte.

Notizie storiche

L'intervento di Lingeri ha comportato la copertura di una porzione del naviglio della Martesana, che nelle intenzioni del progettista doveva generare una piazza su cui affacciare un altro blocco edilizio destinato a negozi e abitazioni (mai realizzato). L'originario rivestimento in tessere ceramiche è stato sostituito con intonaco (nel volume della torre) o tinteggiato (per il corpo più basso).

Fonti archivistiche

Fondo Pietro Lingeri, Milano - scheda fondo vedi »

Archivio Civico, Milano - scheda fondo vedi »

Bibliografia

Bottoni P., Antologia di edifici moderni in Milano, Milano 1954, pp. 77-80

Grandi M./ Pracchi A., Milano, guida all'architettura moderna, Bologna 1980, pp. 281, 311

Collotti F., Domus, Pietro Lingeri, case alte, medie, basse a Milano, Milano 1992, n. 741, settembre, p. 100 e segg.

Gramigna G./ Mazza S., Milano. Un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, p. 238

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio