« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Stazione di servizio AGIP
Milano (MI)

Indirizzo: Piazzale Francesco Accursio - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: infrastrutture e impianti; stazione di servizio

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi e pilastri in cemento armato
  • facciata: intonaco trattato a lucido
  • coperture: piana non praticabile
  • serramenti: in ferro

Cronologia:

  • progettazione: 1951 - 1953
  • esecuzione: 1954 - 1960
  • data di riferimento: 1951 - 1960

Committenza: AGIP - Azienda Italiana Generale Petroli

Autori:

Uso:

  • (attuale) officina/ servizio pneumatici
  • (storico) officina/ stazione di servizio carburanti

Condizione giuridica: proprietà privata

Descrizione

Il distributore si sviluppa su due livelli fuori terra e un piano seminterrato, raccolti sotto due aeree e sottili pensiline ricurve - al livello del primo e del secondo solaio - che sbalzano di oltre dieci metri in direzione di piazzale Accursio. La planimetria, che asseconda la forma del lotto su cui l'impianto insiste, si compone lungo un asse di simmetria su cui si dispongono, in sequenza, le pompe di rifornimento esterne, un piccolo bar e l'officina meccanica. Quest'ultima è illuminata da un lucernaio a pianta ottagonale, che si apre sopra le sei campate in cui sono organizzate le fasi del processo di lavorazione previsto. Al piano superiore sono posizionati gli alloggi per il personale, chiusi da pareti inclinate che, insieme al continuo rincorrersi di linee curve, contribuiscono a determinare un volume dal carattere fortemente plastico, con spiccati richiami all'architettura navale rinfacciabili - per esempio - negli oblò realizzati per alcuni locali di servizio. La composizione architettonica è chiusa, sul lato di via Espinasse, da una parete cieca che maschera il retrostante edificio, alto cinque piani, e che veniva utilizzata come un vero e proprio cartellone pubblicitario. A determinare l'immagine avanguardistica dell'impianto contribuisce anche il sistema d'illuminazione, realizzato con tubi fluorescenti al neon che corrono lungo la base delle pensiline in aggetto e il cui effetto è aumentato dal trattamento a intonaco lucido delle pareti di tamponamento.

Notizie storiche

Il distributore di piazzale Accursio è parte di un progetto messo a punto da Bacciocchi su incarico di Enrico Mattei che in quegli stessi anni gli aveva affidato anche la progettazione, a San Donato Milanese, del quartiere Metanopoli. Il progettista declina, in tredici diverse versioni elaborate in funzione di dimensioni e destinazioni d'uso accessorie, un modello per la standardizzazione di questa tipologia architettonica, che mira alla costruzione di un'immagine riconoscibile per il marchio.