« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Unità residenziale al Monte Amiata
Milano (MI)

Indirizzo: Via Enrico Falck 37 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per abitazioni

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi e pilastri in cemento armato
  • facciata: intonaco cementizio bianco e avorio
  • coperture: piana non praticabile
  • serramenti: in alluminio bianco

Cronologia:

  • progettazione: 1969 - 1973
  • esecuzione: 1969 - 1973
  • data di riferimento: 1969 - 1973

Committenza: Società Mineraria Monte Amiata

Autori:

Compreso in:

Uso: abitazione

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Descrizione

Il progetto di Rossi, elaborato tra il 1969 e il 1973, realizza un unico corpo di fabbrica lungo 185 metri e profondo 12 metri, di tre piani fuori terra e con un'altezza complessiva di 12 metri. L'elemento dominante il progetto è la tipologia del ballatoio, che è la rilettura di un carattere tipico dell'edilizia popolare milanese e che si configura come percorso rettilineo continuo, aperto su un lato, che distribuisce i singoli appartamenti come una vera e propria strada. Il richiamo alla strada come spazio pubblico diventa poi l'elemento principale per la progettazione del piano terra, completamente integrato al resto del quartiere e sviluppato su due diverse quote (collegate da una scala), delle quali quella superiore destinata ai negozi di vicinato previsti dal progetto. Gli alloggi-tipo sono piccole abitazioni di due locali, dotate di una o più logge, i cui servizi affacciano sul ballatoio di distribuzione (largo circa un metro e ottantacinque centimetri). I fronti sono segnati dalla scansione ritmica dei setti e dei setti-pilastri e sono trattati con un rivestimento a intonaco strollato, nei toni del bianco e dell'avorio. Le aperture sono costituite da una sequenza continua di finestre quadrate, il cui rigore geometrico è stato letto spesso dalla critica come richiamo alla tradizione modernista di Adolf Loos e Le Corbusier.

Notizie storiche

Nel 1968 Carlo Aymonino propone a Rossi di collaborare al progetto per il quartiere Gallaratese 2, affidatogli dalla Società Mineraria Monte Amiata qualche anno prima e divenuto nel giro di breve tempo uno dei progetti più discussi degli anni Sessanta e Settanta. I due complessi hanno caratteristiche profondamente dissonanti: da un lato, il progetto di Aymonino propone un paesaggio di forme e volumi "accesi da una volontà espressionista" (Gramigna-Mazza, 2001, p. 439); dall'altro, si staglia nella propria nitida limpidezza il volume di Rossi, che in prima persona coglie le profonde dissonanze con le altre abitazioni del quartiere e descrive spesso il proprio edificio come una lama infilata nel groviglio di isolati disegnati da Aymonino.

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Fondazione Aldo Rossi, Milano - sito vedi »

Archivio Civico, Milano - scheda fondo vedi »

Fondo Aldo Rossi. Fondazione Museo delle arti del XXI secolo - MAXXI, Centro archivi architettura, Roma - sito vedi »

Fondo Aldo Rossi. Fondazione Museo delle arti del XXI secolo - MAXXI, Centro archivi architettura, Roma - scheda fondo vedi »

Bibliografia

Bottoni P., Edilizia popolare, Proposta di un piano urbanistico dei quartieri residenziali a sud della via Gallaratese, Roma 1956, n. 10, maggio, pp. 42-44

Lotus, Milano 1970, n. 7

L'architettura. Cronache e storia, 1971, n. 186

Casabella, Milano 1974, n. 391

L'architettura. Cronache e storia, 1974, n. 226

Ottagono, Milano 1974, n. 35

Edilizia popolare, Il quartiere Gallaratese a Milano: sviluppo urbanistico e partecipazione popolare, Roma 1974, n. 119, luglio-agosto (monografico)

Romano M., Urbanistica, Il quartiere Gallaratese: limiti della partecipazione tra governo cittadino e comitati di base, 1978, n. 68-69, dicembre, pp. 94-98

Grandi M./ Pracchi A., Milano, guida all'architettura moderna, Bologna 1980, pp. 351-352

Tafuri M., La sfera e il labirinto, Torino 1980

Braghieri G., Aldo Rossi, Bologna 1981

Muratore G./ Capuano A./ Garofalo F./ Pellegrini E., Guida all'architettura moderna, Italia gli ultimi trent'anni, Bologna 1988

Polano S., Guida all'architettura italiana del Novecento, Milano 1991, p. 152

Ferlenga A., Aldo Rossi. Tutte le opere, Milano 1999, pp. 46-49

Gramigna G./ Mazza S., Milano. Un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, pp. 438-439

Biraghi M./ Lo Ricco G./ Micheli S. (a cura di), Guida all'architettura di Milano 1954-2014, Milano 2013, p. 109

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2014)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio