« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Allestimento del Museo Civico Ala Ponzone
Cremona (CR)

Indirizzo: Via Ugolani Dati 4 - Cremona (CR) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; allestimento

Caratteri costruttivi:

  • strutture: soppalchi in acciaio, con impianti integrati

Cronologia:

  • progettazione: 1983
  • esecuzione: 1992
  • data di riferimento: 1983 - 1992

Committenza: Comune di Cremona

Autori:

  • progetto: Albini Marco; Helg Franca; Piva Antonio

Uso: museo

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Descrizione

Il progetto ha riguardato il restauro e nuovo allestimento di Palazzo Affaitati, già sede del Museo Civico di Cremona denominato "Ala Ponzone", di cui sono stati riorganizzati gli ambienti al fine di valorizzare le caratteristiche architettoniche della preesistenza e aggiornare apparati e tecniche espositive. Gli interventi principali, condotti in due lotti, hanno riguardato la chiusura di alcuni lucernai e la riapertura delle finestre del Palazzo, le cui sale principali sono state messe in comunicazione da nuovi collegamenti e percorsi in verticale e arricchite spazialmente dall'introduzione di soppalchi. Sono stati inoltre ricavati ambienti per funzioni accessorie - quali laboratori e depositi - e per attività volte a coinvolgere e dilatare il numero di utenti di un museo tradizionalmente inteso come una sala conferenze e gli ambienti di bar e caffetteria. I soppalchi, strutture in acciaio ancorate alle murature esistenti, sono serviti da scale metalliche e destinati principalmente alle attività espositive temporanee e a quelle a rotazione delle collezioni permanenti. Il loro spessore ha permesso d'integrare sistemi di condizionamento, illuminazione e supporto delle pannellature scorrevoli disegnati per le opere pittoriche, che possono essere disposte trasversalmente rispetto all'orientamento delle sale per meglio illuminarle con la luce naturale proveniente dalle finestre riaperte. In tutto, la nuova superficie espositiva raggiunge i diecimila metri quadri, di cui mille destinati alle mostre temporanee e agli spazi riservati alla sala conferenze.

Notizie storiche

Palazzo Affaitati sorge nei pressi del centro storico della città, a pochi metri da Piazza Roma ed è tra le mete più frequentate nella visita alla città. Commissionato da Gian Carlo Affaitati, membro di una ricca famiglia di banchieri e mercanti, fu eretto a partire dal 1516 su disegno dell'architetto cremonese Francesco Dattaro, detto il "Pizzafuoco" e conosciuto per essere tra gli autori del duomo di Cremona. In stile manierista, ha la facciata principale segnata da un bugnato liscio e scandita da finestre, sormontate da timpani triangolari e curvilinei, e da un maestoso portale settecentesco con colonne doriche in aggetto, a sorreggere un balcone. Gli interni sono stati più volte modificati, con interventi di Antonio Arrighi (che nel 1746 ha aggiunto lo scalone monumentale del piano nobile) e Giacomo Guerrini, che ha affrescato alcune stanze con scene di Amore e Psiche e altre rappresentazioni mitologiche.

Bibliografia

Leet S., Marco Albini, Franca Helg, Daniele Piva. Le forme della ragione, Venezia 1985

Belgiojoso L./ Pandakovic D. (a cura di), Marco Albini, Franca Helg, Daniele Piva. Architettura e design 1970-1986, Milano 1986

Crippa M.A., Cremona. Il Museo civico Ala Ponzone in Palazzo Affaitati: il contributo museografico di Antonio Piva, Milano 2001

Lodi F., AL - Mensile d'informazione degli architetti lombardi, Cremona. Itinerari di architettura del '900, Milano 2006, n. 6, giugno, pp. 18-19

Galliani P., Antonio Piva. Architettura e cultura del progetto, Roma 2011

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio