« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Ampliamento dell'aeroporto di Linate
Milano (MI)

Indirizzo: Viale Enrico Forlanini 1 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: infrastrutture e impianti; aereoporto

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi e pilastri in cemento armato
  • facciata: lastre in marmo di Candoglia e marmo di Baveno
  • coperture: a falde variamente inclinate e piane non praticabili, con manto in materiali diversi
  • serramenti: in metallo verniciato di verde

Cronologia:

  • progettazione: 1991 - 1993
  • esecuzione: 1991 - 1993
  • data di riferimento: 1991 - 1993

Autori:

  • progetto: Rossi Aldo; Italairport Spa ; Da Pozzo Giovanni; Brandolisio Marco; Kocher Marc; Vercelloni G.

Uso: aeroporto

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico non territoriale

Descrizione

L'intervento di Rossi è studiato a partire da una maglia di pilastri, che diventano gli elementi di un colonnato in marmo di Candoglia e Baveno tra cui si snodano ampie superfici vetrate, a più piani, e i ponti per il trasporto bagagli: lunghe travi abitate controventate e imbullonate, di cui vengono esasperate le dimensioni tecniche. All'interno, le superfici piane appaiono come tradizionali facciate di edifici urbani lontane dal linguaggio hi-tech, che spesso caratterizza la categoria tipologica degli aeroporti, e che Rossi descrive il proprio modello ideale di rappresentazione urbana. Il ritmo delle facciate si spezza solo in corrispondenza delle due torri che reggono lo sbalzo di un ampio portale, a indicare il punto d'accesso tra il cielo e la città.

Notizie storiche

L'impianto dell'aeroporto di Linate risale agli anni Trenta, quando si rese evidente che il campo di aviazione di Taliedo - costruito nel 1910 e situato in un'area delimitata dalle attuali via Mecenate, viale Ungheria e via Salomone - era ormai divenuto insufficiente. I lavori di costruzione iniziarono nel giugno del 1933 sulla base di un progetto vincitore di concorso che era stato disegnato dall'architetto bolognese Gianluigi Giordani, in cui un modernissimo edificio a due piani assolveva alle necessita sia dell'aeroporto, sia del vicino idroscalo Al 1936 risale la costruzione dell'imponente hangar principale, una costruzione a campata unica larga 235 metri e profonda 64. Lo scalo fu inaugurato il 21 ottobre 1937, per essere completato solo nel 1938.

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Fondazione Aldo Rossi, Milano - sito vedi »

Fondo Aldo Rossi. Fondazione Museo delle arti del XXI secolo - MAXXI, Centro archivi architettura, Roma - sito vedi »

Fondo Aldo Rossi. Fondazione Museo delle arti del XXI secolo - MAXXI, Centro archivi architettura, Roma - scheda fondo vedi »

Bibliografia

Brandolisio M./ Da Pozzo G./ Scheurer M./ Tadini M., Domus, Aldo Rossi in Italia Settentrionale, Milano 1998

Ferlenga A., Aldo Rossi. Opera completa 1993-1996, Milano 1999, pp. 28-33

Pearman H., Airports: a century of architecture, Londra 2004

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio