Castello di Breno - complesso

Breno (BS)

Indirizzo: VIA CASTELLO, 0(P) (Fuori dal centro abitato, in posizione dominante) - Castello, Breno (BS)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: castello

Configurazione strutturale: Il Castello di Beno sorge sulla sommitÓ di una collina, dominando il paese sottostante. il complesso Ŕ costituito dalle mura, la torre d'ingresso, il palazzo, la torre d'avvistamento, la chiesa, la torre grande. La torre grande e la torre di accesso sono meglio conservate, hanno strutture murarie in pietra tagliata e orizzonamenti lignei e voltati a botte con un manto di copertura. Il palazzo presenta due locali seminterrati con orizzontamenti voltati. Le mura e la torre di avvistamento sono delle rovine che presentano prevalentemente resti di muratura di vario tipo. La chiesa Ŕ riconoscibile per i resti della base delle murature che la costituivano. Gli orizzontamenti sono prevalentemente architravi o archi di aperture.

Comprende

Uso attuale: intero bene: espositivo turistico

Uso storico: intero bene: abitazione

Condizione giuridica: proprietÓ mista di Ente e privato

Riferimenti bibliografici

Canevali F., Elenco degli edifici monumentali esistenti in Valcamonica, Milano 1912

Conti F./ Hybsch V./ Vincenti A., Breno, Castello, in I Castelli della Lombardia, Province di Bergamo e Brescia, Milano 1995, pp. 147-148

Fedele F., L'uomo, le Alpi,la Valcamonica: 20000 anni al Castello di Breno, Boario Terme 1988, p. 143-162

Frandi A./ Cagnoni G./ Roiter F., Tempo e arte in Valcamonica, Brescia 1969

Putelli R., Storia di Valcamonica, lago d'Iseo e vicinanze: intorno al castello di Breno, Breno 1915

Credits

Compilazione: Bersani, G. (2000); Castagna, M. (2000); Fossati, A. (2000); Marino, N. (2000); Vergani, Cristina (2000)

Aggiornamento: Castagna, M. (2003)

Fotografie: Ardiani, Paolo

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).