Oratorio dei SS. Francesco e Domenico

Massalengo (LO)

Indirizzo: Strada Provinciale 187 (Fuori dal centro abitato, distinguibile dal contesto) - Paderno Isimbardo, Massalengo (LO)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: oratorio

Configurazione strutturale: Edificio a pianta rettangolare con terminazione absidale semicircolare, in muratura di mattoni continua intonacata con pilastri d'angolo e in aggetto lungo i lati lunghi dell'oratorio, in muratura di mattoni intonacata emergenti dal perimetro della chiesa; copertura esterna a tetto a due falde collegate con rivestimento in coppi di laterizio.

Uso attuale: intero bene: in disuso

Uso storico: intero bene: oratorio

Condizione giuridica: proprietÓ privata

Riferimenti bibliografici

Sacconi A., Beni architettonici e ambientali della Provincia di Milano, Milano 1985, p. 59

Pallavera F., Enciclopedia del Lodigiano, Massalengo : La chiesa parrocchiale fu ultimata intorno al 1620, , v. II pp. 10

Lombardia paese, La Lombardia paese per paese, Massalengo, Firenze 1991, v. VIII p. 2067

Agnelli G., Lodi ed il suo territorio nella storia, nella geografia e nell'arte, Lodi 1917, pp. 590-591

Fonti e Documenti

ASDLo, Massalengo, X/26 Oratori, Oratorio di Paderno Isimbardo, doc. 23 settembre 1723

ASDLo, Massalengo, 6/26 Oratori, Oratorio di Paderno Isimbardo, doc. 22 ottobre 1726

Archivio di Stato di Milano, Catasto cart. 23, f. 10, Massalengo con Paderno Isimbardo, 27 agosto 1752

Archivio di Stato di Milano, Mappe Catasto Lombardo Veneto, cart.2870, Massalengo con Paderno Isimbardo, 1867-1887, f. III

Archivio di Stato di Milano, Mappe Cessato Catasto, cart.271, Massalengo, 1897-1902, f. III

ASDLo, Massalengo, 6/26 Oratori, Oratorio di Paderno Isimbardo, doc. 30 luglio 1909

Credits

Compilazione: Dionisio, Agnese (2000)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).