Pinza

Fabbrica Società Anonima Cooperativa di Produzione e Lavoro L'Armonica

Pinza

Descrizione

Autore: Fabbrica Società Anonima Cooperativa di Produzione e Lavoro L'Armonica

Ambito culturale: ambito stradellino, Lombardia

Cronologia: 1940

Categoria: attività artigianali

Tipologia: pinza

Materia e tecnica: ferro (stampo, forgiatura, saldatura)

Misure: 14.5 cm

Descrizione: Pinza in ferro a becchi piatti e lunghi. La struttura è costituita da due leve in ferro incrociate. Le leve sono imperniate tra loro, con il perno disposto in posizione asimmetrica rispetto alla lunghezza delle leve: la parte più lunga è ricurva, viene impugnata dalla mano di chi lavora; la parte più corta, prensile, termina con i due becchi. La curvatura della parte inferiore delle leve permette una presa salda dell'utensile. La parte terminale dei becchi è piatta e zigrinata: la zigrinatura facilita la presa degli oggetti e ne impedisce lo scivolamento.

Notizie storico-critiche: La "Società Anonima Cooperativa di Produzione e Lavoro L'Armonica" viene fondata nel 1912 da cinque soci usciti dalla fabbrica Dallapè (Parisi Umberto, Bardoneschi Enrico, Piaggi Angelo, Ponti Luigi, Cassinelli Ettore), e diventa la seconda grande fabbrica per numero di addetti. Registra più di 100 addetti nel periodo florido degli anni Venti del Novecento, e il massimo storico di 130 operai nel 1940. I lavoranti sono quasi tutti soci, che si alternano nella conduzione dell'azienda. Chiude nel 1975 per raggiunti limiti di età dei soci, ai quali non si sono succeduti ricambi. Rappresenta inoltre l'unica esperienza a Stradella di lavoratori-dirigenti.

Collocazione

Stradella (PV), Civico Museo della Fisarmonica "Mariano Dallapè"

Credits

Compilazione: Gianotti, Marta (2005)

Aggiornamento: Piria, Elisa (2005)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).