Francia - Nizza - Place Giuseppe Garibaldi - Monumento a Giuseppe Garibaldi - Jean-Baptiste Gustave Deloye - Antoine Etex - Charles Henri Joseph Cordier / Risorgimento italiano

Non identificato

Francia - Nizza - Place Giuseppe Garibaldi - Monumento a Giuseppe Garibaldi - Jean-Baptiste Gustave Deloye - Antoine Etex - Charles Henri Joseph Cordier / Risorgimento italiano

Descrizione

Autore: Non identificato ((?)), fotografo principale

Luogo e data della ripresa: Nizza (), Francia, 04/10/1891 - 1904

Materia/tecnica: albumina/carta

Misure: n.d.

Note: La fotografia mostra il monumento a Giuseppe Garibaldi in Place Garibaldi a Nizza; al centro di una fontana, su un largo basamento a forma di prua di nave in marmo bianco Ŕ fissato al centro un gruppo scultoreo in bronzo rappresentante la Francia (a destra, con berretto frigio e un gallo sull'asta della bandiera) e l'Italia (a sinistra, con la Lupa Romana sull'asta) che vegliano sulla culla dell'eroe neonato, fiancheggiata da due leoni che cavalcano cannoni recanti, a sinistra, la data 1860, in riferimento alla spedizione dei Mille, e a destra la data 1870, in allusione alle campagne garibaldine contro i Prussiani a fianco dei repubblicani francesi; sulla sommitÓ Ŕ collocata la statua di Garibaldi in marmo bianco, vestito della camicia rossa, il pugno stretto, lo sguardo fisso in direzione dell'Italia; nella parte retrostante del piedistallo Ŕ collocato un bassorilievo rappresentante Nizza in mezzo alle nazioni, in bronzo.

Collocazione: Lovere (BG), Accademia di Belle Arti Tadini. Museo dell'Ottocento, fondo Fondo Giovanni Battista Zitti, MR44031a

Classificazione

Genere: riproduzione

Soggetto: arte; biografia / ritratto; guerra; politica

Credits

Compilazione: Civai, Alessandra (2011)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).