distretto VIII di Bormio 1798 - 1801

Con l’organizzazione del dipartimento dell’Adda e Oglio nell’ottobre del 1798 (legge 11 vendemmiale anno VII) costituivano il distretto di Bormio i comuni di Bormio, capoluogo, Sondalo, Grosio, Grosotto.
Nel febbraio del 1799 (legge 7 ventoso anno VII b) furono staccate da Bormio i quattro comuni di Livigno e Trepalle, Valfurva, Valdidentro, Valdisotto “considerando le ragioni addotte dai deputati bormiesi nell’allegato trasmesso al Direttorio esecutivo con suo messaggio 1 ventoso sulla necessitÓ di rettificare il Distretto di Bormio, Dipartimento d’Adda e Oglio, per l’attivazione del potere amministrativo”. In data 16 ventoso anno VII fu trasmesso il duplo con i nomi degli agenti ed aggiunti municipali dei quattro nuovi comuni: gli estensori della nota “ignari e sconoscenti delle persone di quei Paesi”, avevano dovuto procurarsi “le opportune notizie da quelli che erano cogniti dei luoghi e loro individui”, assicurandosi che i soggetti indicati fossero “li pi¨ abili e capaci nel disimpegno del pubblico serviggio” (Elenco agenti distretto di Bormio, 1799). Non risulta tuttavia se le municipalitÓ costituzionali nelle valli di Bormio svolsero effettivamente le proprie funzioni.
Nel 1799, dopo l’occupazione delle truppe austriache, le municipalitÓ cambiarono nome in amministrazioni e i comuni tornarono all’antico sistema di governo.

ultima modifica: 09/01/2007

[ Saverio Almini ]