parrocchia dei Santi Lorenzo e Colombano 1632 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Como. La chiesa di San Lorenzo citata per la prima nel 1347 nell'inventario dei beni del consorzio di Santa Maria di Marzo (Visita Archinti 1614-1615, note). Essa compare anche nel calendario delle stazioni capitolari dei canonici di Bormio del 1402. Gi vicecura di Bormio, fu eretta in parrocchia con rogito del notaio Carlo Andrea Bellio del 16 dicembre 1632 (Visita Ninguarda 1589-1593, note; Xeres, Antonioli 1996; Sosio 1994).
La chiesa dei Santi Lorenzo e Colombano di Oga attestata alla fine del XVIII secolo come parrocchiale nella pieve e vicariato di Bormio (Ecclesiae collegiatae 1794).
Verso la fine del XVIII secolo il clero di Oga risultava composto dal curato e da un coadiutore. Il giuspatronato dei benefici curato e coadiutorale era della rispettiva vicinanza. Lo stato attivo del beneficio curato era di lire 325, lo stato passivo era rappresentato dalla cura d'anime e da messe parrocchiali; lo stato attivo del beneficio coadiutorale era di lire 200, lo stato passivo era rappresentato da messe parrocchiali e da lire 12. Il numero delle anime era 248 (Quesiti Amministrazione Adda e Oglio, 1798).
Nel 1892, anno della visita pastorale del vescovo Andrea Ferrari, la rendita netta del beneficio parrocchiale era di lire 717.42. Entro i confini della parrocchia di Oga, di nomina comunitativa, esistevano le chiese filiali dell'Apparizione della Beata Vergine di Caravaggio e di San Colombano. Nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo di Oga, di nomina comunitativa, si avevano le confraternite del Santissimo Sacramento, sia maschile che femminile, fondata nel 1674, del Santissimo Rosario, fondata nel 1651, della Buona Morte, fondata nel 1834, del Terz'Ordine di San Francesco d'Assisi, fondata nel 1883. Il numero dei parrocchiani era 426 (Visita Ferrari, Vicariato di Bormio).
Nel corso del XX secolo, la parrocchia di Oga sempre stata compresa nel vicariato foraneo di Bormio; con decreto 29 gennaio 1968, mediante il quale furono istituite le zone pastorali nella diocesi di Como, fu assegnata alla zona pastorale XV della Valtellina Superiore e al vicariato di Bormio (decreto 29 gennaio 1968) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1968). Con il decreto 10 aprile 1984 fu inclusa nel vicariato A della Valtellina Superiore (decreto 10 aprile 1984) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1984).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Alessandra Baretta ]