parrocchia di San Gregorio 1886 - 1986

Parrocchia della diocesi di Como. Nell'elenco del clero allegato agli atti del sinodo comense convocato nel 1565 dal vescovo Gianantonio Volpi le chiese dei Santi Gervasio e Agostino di Ambria e Agneda sono attestate nella pieve di Tresivio, con un proprio rettore (Sinodo Volpi 1565). Nel 1589, durante la visita pastorale del vescovo Feliciano Ninguarda nella pieve di Tresivio, la chiesa vicecurata di San Gregorio di Ambria era soggetta all'arcipretura di Tresivio. Nella Valle detta di Ambria, in cui si trovava anche una chiesa dedicata a San Bartolomeo apostolo, risiedevano 20 famiglie cattoliche (Visita Ninguarda 1589-1593). Nel 1615 la chiesa di Ambria fu eretta viceparrocchia di nomina dell'arciprete pro tempore di Tresivio. Il distacco dall'arcipretura di Tresivio non fu effettivo (Visita Ninguarda 1589-1593, note).
In data 13 agosto 1453 si ha un atto di "resignatio ecclesie seu capelle" di San Vittore di Ambria di Valtellina (Index alphabeticus).
La chiesa di San Gregorio di Ambria attestata alla fine del XVIII secolo come comparrocchiale di Tresivio nella pieve e vicariato di Tresivio e Ponte. Nello stesso testo viene citata la chiesa "Sanctorum Augustini et Gregorii Ambriae et Agnedae vice parochialis" (Ecclesiae collegiatae 1794).
Nel 1798 la chiesa di Ambria attestata come viceparrocchiale della prepositurale di Sant'Antonio di Piateda (Quesiti Amministrazione Adda e Oglio, 1798).
La parrocchia di Ambria fu eretta parrocchia con decreto 17 novembre 1886 del vescovo Pietro Carsana (decreto 17 novembre 1886) (Registri protocollo diocesi di Como 1886).
Nel 1893, anno della visita pastorale del vescovo Andrea Ferrari, la rendita netta del beneficio parrocchiale era di lire 857.92. Nella parrocchia di San Giorgio di Ambria si aveva la confraternita del Santissimo Rosario. Nella parrocchia di Ambria, di nomina plebana, esisteva la chiesa filiale di Sant'Agostino di Agneda. Il numero delle anime era 248 (Visita Ferrari, Vicariato di Ponte).
Nel corso del XX secolo, la parrocchia di Ambria sempre stata compresa nel vicariato foraneo di Tresivio; con decreto 29 gennaio 1968, mediante il quale furono istituite le zone pastorali nella diocesi di Como, fu assegnata alla zona pastorale XIII della Media Valtellina e al vicariato foraneo di Sondrio (decreto 29 gennaio 1968) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1968). Con decreto 10 aprile 1984 fu inclusa nel vicariato C della Media Valtellina (decreto 10 aprile 1984) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1984). Con decreto 16 luglio 1986 del vescovo Teresio Ferraroni la parrocchia di San Gregorio di Ambria fu accorpata alla parrocchia del Santissimo Crocefisso e Sant'Antonio, costituita per fusione delle parrocchie del Santissimo Crocefisso di Piateda al Piano e di Sant'Antonio di Piateda Alta (decreto 16 luglio 1986/34) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1986).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Alessandra Baretta ]