parrocchia di San Lanfranco 1783 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Pavia.
La chiesa di San Lanfranco attestata dall'anno 1090; tra le fonti edite di carattere generale, citata nel 1250 nei documenti sull'estimo pavese del secolo XIII (Soriga 1913-1914) e successivamente nelle Rationes decimarum del 1322-1323 (Chiappa Mauri 1972).
La parrocchia di San Lanfranco fu eretta nel 1783 con decreto di fondazione e dotazione del regio economato (decreto 25 agosto 1783).
Nel 1807 il clero era composto dal solo parroco (Repertorio chiese diocesi di Pavia, 1807); cinque sacerdoti nel 1823 (Registro clero diocesi di Pavia, 1767-1823); parroco e coadiutore nel 1845 (Almanacco pavese 1845) e nel 1877 (Almanacco pavese 1877).
Nel 1792 il reddito netto del beneficio parrocchiale assommava a lire 790 (Stato parrocchie diocesi di Pavia, 1792).
Nel 1807 il numero dei parrocchiani era di 1500 unit (Repertorio chiese diocesi di Pavia, 1807); 1651 nel 1877 (Almanacco pavese 1877).
Nel 1792 il diritto di patronato risultava attribuito a un commendario; mentre nel 1877 il titolare del beneficio parrocchiale era di nomina regia.
Entro i confini della parrocchia di San Lanfranco esistevano la chiesa sussidiaria del Santissimo Salvatore, l'oratorio di Santa Maria Vergine del Rosario, l'oratorio di Maria Vergine Assunta, l'oratorio della Beata Vergine del Giardino (Repertorio chiese diocesi di Pavia, 1807); nel 1877 erano segnalati solamente due oratori (Almanacco pavese 1877).
Secondo quanto si desume dagli atti della visita pastorale compiuta dal vescovo Agostino Riboldi nell'anno 1898, risultavano esistenti nella parrocchia di San Lanfranco la confraternita del Santissimo Sacramento, la confraternita del Santissimo Rosario, la pia unione delle Figlie di Maria, la compagnia di San Luigi Gonzaga, la pia unione della Sacra Famiglia, la congregazione del Terz'Ordine di San Francesco d'Assisi (Visita Riboldi 1898).
Nel corso del XX secolo, la parrocchia di San Lanfranco sempre stata inserita nel vicariato urbano. In base al decreto 25 ottobre 1989 del vescovo Giovanni Volta, con cui fu rivista la struttura territoriale della diocesi (decreto 25 ottobre 1989) (Vita diocesana 1989), stata attribuita al vicariato I, zona pastorale ovest.

ultima modifica: 03/03/2004

[ Mara Pozzi ]