parrocchia di San Giovanni evangelista sec. XVII - [1989]

Parrocchia della diocesi di Vigevano; fino al 1817 appartenne alla diocesi di Pavia.
Nell' XI secolo attestata essere priorato dell'abbazia di Santa Croce di Mortara (Portalupi 1976) alla quale rimase legata fino al 1525 (Pezza 1923). La parrocchia venne istituita nel corso del XVII secolo, il Pianzola la segnala come matrice delle parrocchie di Villanova d'Ardenghi, Sabbione, Limido e Campomaggiore (Pianzola 1917).
Con la bolla 17 agosto 1817 di Pio VII "Beati Petri apostoli principis" (bolla 17 agosto 1817) e con il breve 26 settembre 1817 "Cum per nostras litteras" (breve 26 settembre 1817), sempre di Pio VII, venne aggregata alla diocesi di Vigevano (Diocesi di Vigevano 1987); rimase inserita nel vicariato di Garlasco (circolare Toppia 1819).
Dagli atti della visita pastorale del 1845 del vescovo di Vigevano monsignor Vincenzo Forzani, si desume che la popolazione della parrocchia di San Giovanni apostolo ed evangelista, di patronato della famiglia Taverna di Milano, era composta da 430 famiglie per un totale di 2.082 persone. I redditi della parrocchia assommavano a 177 lire milanesi, derivanti da livelli e dall'affitto di una casa; il reddito del beneficio parrocchiale era invece basato solo su alcune primizie difficilmente esigibili. Nel territorio parrocchiale esistevano l'oratorio dell'ospedale di Pavia, adibito a deposito; la cappellania di Villanova d'Ardenghi dedicata a San Cristoforo; la chiesa campestre di Campo Maggiore dedicata a Maria Vergine Assunta in Cielo; la chiesa del cascinale Sabbione e quella del cascinale Limido. Era inoltre presente in parrocchia la confraternita del Santissimo Sacramento (Visita Forzani 1845).
Nel 1971, la parrocchia di Carbonara al Ticino venne assegnata alla zona pastorale sud est, con decreto 6 gennaio 1971 del vescovo di Vigevano monsignor Luigi Barbero (decreto 6 gennaio 1971) (Rivista diocesana vigevanese 1971); dal 1972 vicariato di Cava Manara, con decreto 1 gennaio 1972 del vescovo di Vigevano monsignor Mario Rossi (decreto 1 gennaio 1972) (Rivista diocesana vigevanese 1972).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Emanuele Robbioni ]