parrocchia di San Michele arcangelo sec. XVI - [1989]

Parrocchia della diocesi di Vigevano; fino al 1817 appartenne alla diocesi di Pavia.
In una disputa risalente al 1130 con il pievano di Zeme Ŕ attestato per la prima volta un rettore di Valle (Morinone 1988).
Secondo quanto riportato dal Pianzola, la chiesa di Valle risultava pagare nel 1259 il proprio contributo di biade al vescovo di Pavia (Pianzola 1934); nei registri delle rationes decimarum del 1322-1323 redatti per la diocesi pavese Ŕ annoverata la cappella di San Michele di Valle (Chiappa Mauri 1972), che negli atti della visita pastorale compiuta nel 1460 dal vescovo di Pavia monsignor de Fossulanis risultava essere di patronato dipendente da Santa Maria di Lomello (Toscani 1969). Nel 1618 Valle venne elevata, con decreto vescovile, da rettoria a prepositura; dal 1640 al 1654 e dal 1740 al 1772 fu sede di vicariato foraneo (Pianzola 1934).
Con la bolla 17 agosto 1817 di Pio VII "Beati Petri apostoli principis" (bolla 17 agosto 1817) e con il breve 26 settembre 1817 "Cum per nostras litteras" (breve 26 settembre 1817), sempre di Pio VII, venne aggregata alla diocesi di Vigevano (Diocesi di Vigevano 1987); rimase inserita nel vicariato di Sartirana (circolare Toppia 1819).
Dagli atti della visita pastorale del 1845 del vescovo di Vigevano monsignor Vincenzo Forzani, si desume che la popolazione della parrocchia dell'Arcangelo Michele era composta da 542 famiglie. I redditi della parrocchia consistevano in alcuni assegni sul debito pubblico; il reddito del beneficio parrocchiale era composto da 3.158 lire milanesi nette, date dalla rendita di 580 pertiche di terreno, e da un livello. Nel territorio parrocchiale erano situate le chiese dei Santi Sebastiano e Rocco, Santa Maria, di proprietÓ della famiglia Strada presso il castello, e la chiesa campestre della Madonna di Cassaletto; esisteva inoltre l'oratorio dei Santi Pietro e Paolo apostoli presso il cascinale di Bordignana. Presso l'omonima chiesa era istituita la confraternita dei Santi Sebastiano e Rocco (Visita Forzani 1845).
Nel 1971, la parrocchia di Valle Lomellina venne assegnata alla zona pastorale sud ovest, con decreto 6 gennaio 1971 del vescovo di Vigevano monsignor Luigi Barbero (decreto 6 gennaio 1971) (Rivista diocesana vigevanese 1971); dal 1972 vicariato di Mede, con decreto 1 gennaio 1972 del vescovo di Vigevano monsignor Mario Rossi (decreto 1 gennaio 1972) (Rivista diocesana vigevanese 1972).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Emanuele Robbioni ]